Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sezioni
Get the Flash Player to see this rotator.
Tu sei qui: Portale Attività PIT - Progetti Integrati Territoriali 2000-2006 Ufficio Unico PIT
sabato 23 settembre 2017

Ufficio Unico PIT

All’interno dell’Agenzia, nella sua qualità di soggetto responsabile dei PIT “SLOT Alto Molise” e “Civiltà dell’acqua”, è stato costituito l’Ufficio Unico PIT. In base alla convenzione per l’affidamento delle azioni di accompagnamento e di coordinamento sul territorio per l’attuazione dei Progetti Integrati Territoriali, misura 7.1 “Assistenza Tecnica”, sottoscritta con la Regione Molise, le attività svolte dal predetto Ufficio sono le seguenti:

 

 

  • Assistenza tecnico-amministrativa ai beneficiari finali (enti pubblici) con riferimento alla procedura per l’erogazione delle agevolazioni (consulenza sulle spese ammissibili, verifica della coerenza strategica dei progetti esecutivi ed altre problematiche attuative) e all’espletamento delle procedure amministrative dei PIT, ai fini di una corretta applicazione della normativa comunitaria, statale e regionale di riferimento;
  • Assistenza tecnico-amministrativa ai beneficiari finali dei regimi di aiuto (privati) con riferimento alla procedura per l’erogazione delle agevolazioni (richiesta anticipazioni, SAL, collaudi finali, ecc) e alla procedura per la richiesta di eventuali varianti al programma approvato;
  • Partecipazione ai Tavoli regionali di Coordinamento Tecnico PIT e Rapporti con i soggetti attuatori regionali (nucleo di valutazione, referente PIT regionale, responsabile di misura, autorità di gestione) per la segnalazione di eventuali criticità monitorate o l’acquisizione di segnalazioni relative a possibili situazione di crisi o di stagnazione nell’avanzamento della spesa;
  • Coordinamento dei soggetti beneficiari con assistenza nell’attività di monitoraggio consistente nel fornire alla Regione tutti i dati relativi all’attuazione finanziaria, fisica e procedurale dell’intervento ammesso a finanziamento;
  • Archiviazione e conservazione dei documenti progettuali raggruppati per ogni intervento infrastrutturale;
  • Adozione di iniziative per l’accelerazione delle procedure di autorizzazione per l’allocazione degli insediamenti produttivi e, più in generale, per lo snellimento degli iter burocratici (anche tramite la sottoscrizione di specifici protocolli d’intesa e la costituzione di sportelli unici);
  • Attività di promozione del territorio e divulgazione delle opportunità anche attraverso una partecipazione attiva alle reti nazionali ed europee delle agenzie preposte allo sviluppo territoriale.

 

 

Nel 2005 in occasione della pubblicazione dei bandi pubblici per gli aiuti di stato alle iniziative imprenditoriali, l’ufficio unico ha effettuato un’animazione capillare su tutto il territorio provinciale, al fine di divulgare i bandi e di far nascere e/o sostenere iniziative imprenditoriali a supporto della strategia di sviluppo individuata ed in parte attuata attraverso gli interventi pubblici. Le misure hanno riguardato tutti i settori economici (commercio, artigianato, servizi reali, agroindustria, turismo), mettendo a disposizione del territorio provinciale circa 7 milioni di € in agevolazioni al 50% quasi sempre con la regola del de minimis. Tale attività ha favorito la presentazione di 201 progetti imprenditoriali in tutta la provincia.

Di questi, 127 progetti sono stati ammessi e finanziati, 6 ammessi ma non finanziati per carenza di risorse e 68 non ammessi.

Lo spirito di collaborazione e stima che si è creato ha determinato la scelta strategica di alcuni Assessorati regionali di attribuire ulteriori risorse ai PIT al fine di finanziare quelle iniziative istruite positivamente ma non finanziate per carenza di fondi. Dunque un successo senza pari se si calcola che il 95,5% delle istanze ammesse in istruttoria sono state finanziate.

A seguito della pubblicazione delle graduatorie, l’Agenzia Sfide ha da subito attivato l’assistenza ai beneficiari finali attraverso l’attivazione di uno sportello informativo presso la sede della stessa ed ha provveduto a predisporre ed inviare linee guida a tutti i beneficiari per il corretto utilizzo delle risorse finanziarie e la corretta rendicontazione. Tutti gli interventi dovranno essere completati nel 2008.

 

Azioni sul documento
Strumenti personali